Questo sito utilizza i cookie
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza.
×
Universo Ipazia per un consapevole benessere
 x 

0

In questo articolo andremo ad approfondire quanto accennato nel precedente post, e impariamo cosa cercare all’interno di un’etichetta di un cosmetico per capire se, quello che acquistiamo, risponde alle nostre esigenze.

Vogliamo essere consapevoli no?!

Leggere le etichette a volte non è semplice e, purtroppo, spesso è fuorviante. 
Il mio proposito è di rendere quanto più consapevole la vostra scelta in ambito cosmetico.

 

L’etichetta

Le etichette per legge devono contenere dei dati che non possono essere omessi e sono:

  • Nome (o ragione sociale) e indirizzo della persona responsabile (indirizzo presso cui sono mantenuti i tutti i documenti che attestano la sicurezza e l’efficacia dei prodotti).
    Nel caso di forniture conto terzi (il signor X fa produrre il suo prodotto all’azienda Y), i documenti sono mantenuti dall’azienda produttrice. Per questo motivo, oltre ad indicare la sede legale del proprietario del marchio/cosmetico, bisogna inserire anche l’indirizzo del produttore (mettendolo bene in evidenza) stante ad indicare il luogo in cui è detenuta la suddetta documentazione.
  • Denominazione del prodotto
  • Quantitativo contenuto nella confezione, espresso in volume o peso (ad eccezione per i campioni con contenuto inferiore a 5 ml o 5 g)
  • Data di scadenza: va indicata se la scadenza è inferiore ai 30 mesi, in formato “mese/anno”
    N.B. La data di scadenza indicata si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato ed è per questo che a volte si trova scritta anche la modalità di conservazione (es. Tenere in un luogo fresco ed asciutto).
  • Per i prodotti con data di scadenza superiore ai 30 mesi si può usare il PAO  che indica i mesi di conservazione post apertura.
  • Paese d’origine per i cosmetici prodotti fuori dalla comunità europea.
  • Precauzioni particolari per l’impiego (si utilizzano per lo più per prodotti ad uso professionale per estetiste e parrucchieri)
  • Numero di lotto
  • Funzione del prodotto salvo se risulta già dalla denominazione del prodotto ( Es. Crema idratante ecc.)
  • Elenco ingredienti preceduto dal termine “ingredients” con terminologia INCI.
  • Se le suddette informazioni non possono essere inserite sull’imballaggio primario, bisogna riportare ad un foglietto illustrativo o direttamente sulla scatola.
  • Per prodotti con SPF (fattore di protezione solare) bisogna va indicato il tipo di protezione solare (bassa, media, alta, molto alta).

INCI – International Nomenclature Cosmetic Ingredients

Tra tutti i dati obbligatori per legge, ce n’è uno che più di tutti sollecita l’interesse di chi prova a fare un acquisto ragionato.
Parlo dell’Elenco Ingredienti detto anche INCI.

Tutte le sostanze che compongono un cosmetico sono elencate, dopo la parola “Ingredients” o “Ingredienti”, utilizzando la nomenclatura INCI.

I nomi degli ingredienti sono scritti in lingua inglese (es. Glyceryl monostearate), oppure, nel caso di ingredienti vegetali presenti nella farmacopea, sono indicati in latino con il loro nome botanico seguito dalla parte della pianta utilizzata e dal tipo di derivato (questi ultimi in inglese). Esempio: Olea Europea oil (Olio di Oliva); Olea Europea Leaf Extract (Estratto delle Foglie di Olio D’Oliva).
Nella nostra sezione "erbario" trovi tante info su questi ed altri vegetali:  https://www.universoipazia.it/erbario.html

Ragioniamo un po’ sulla struttura che dovrebbe avere ad esempio una crema corpo e prendiamo come esempio CREMA CORPO PREZIOSA di Universo Ipazia.
(A proposito, la conosci?! E' arrivata da poco, leggi qui https://www.universoipazia.it/e-shop/linea-ipazia/crema-corpo-preziosa-integratore.html

La struttura sarà più o meno composta così:

  • Acqua,
  • emulsionanti,
  • sostanze funzionali,
  • profumo,
  • conservanti,
  • Ingredienti che serviranno a definire la consistenza del prodotto,

I composti odoranti e aromatizzanti e le loro materie prime sono indicati con il termine “parfum” o “aroma”. 

I coloranti (ad eccezione di quelli per capelli) sono indicati con la sigla CI (Colour Index) seguita da un codice identificativo, es. CI 14700, e possono essere indicati in ordine sparso dopo gli altri ingredienti cosmetici. Per i prodotti cosmetici da trucco immessi sul mercato in varie sfumature di colore – ad es. ombretti di medesima composizione ma in diverse tonalità – possono essere menzionati tutti i coloranti preceduti da “può contenere” o “+/- (…)”.

La lista degli ingredienti è in ordine Decrescente, quindi da quello con maggior concentrazione a quello presente in percentuale inferiore.

Gli ingredienti in concentrazioni inferiori all’1% possono essere messi in ordine sparso dopo quelli con concentrazione superiore o pari all’1%.

Andiamo a vedere se è proprio così:

  • Com'è normale in una crema primo ingrediente nella lista è l’acqua, indicato con il nome “aqua”.
  • A seguire troviamo due nomi in latino che indicano due oli naturali, tra cui l’olio di Mandorle dolci*.
  • Andando oltre notiamo due nomi in inglese che individuiamo essere i due emulsionanti/fattore di consistenza, di origine naturale.

A seguire:

  • estratto di Avena*,
  • burro di Karitè,
  • olio di Argan*,
  • estratto di fiori di Calendula,
  • Glicerina
  • e poi, di nuovo nomi in inglese tra cui: profumo,
  • vitamina E,
  • acido citrico,
  • acido jaluronico, e per finire il sistema conservante.

L’asterisco in due dei componenti principali della formulazione sottolinea che provengono da agricoltura biologica.

Dalla lettura di questa etichetta possiamo intuire come, la composizione della Crema Corpo Preziosa, abbia un’impronta decisamente naturale in quanto tutti gli ingredienti al di sopra dell’1% sono di origine vegetale (lo si intuisce dal fatto che, soprattutto nei prodotti non da risciacquo – come le creme - il profumo solitamente è inserito in concentrazioni tra 0,1 e 0,5%).
Inoltre, proprio a proposito del profumo, si capisce che si tratta di un composto ipoallergenico perché non sono segnalati gli allergeni del profumo (es. Coumarin, Linalool ecc.).

Certo, orientarsi in questo mare di nomi non è semplice ma con un po’ di allenamento e spirito critico si può arrivare a selezionare coscienziosamente quello che vogliamo applicare sul nostro corpo.

Se ti fidi di noi impareremo insieme molte cose!

Se provi i nostri prodotti facci sapere che sensazioni ti hanno regalato.

Al prossimo articolo.

Dr.ssa Silvia Lupi
per Universo Ipazia



Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità in merito al nostro Blog e per usufruire di coupon sconto e offerte esclusive riservate ai clienti di UniversoIpazia
Privacy e Termini di Utilizzo
Dietofarm S.p.a
Strada dell'Assenzio 11
Repubblica San Marino,
+39 0549 970137
http://www.universoipazia.it

 

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo di Universo Ipazia
Privacy e Termini di Utilizzo
Newsletter