Questo sito utilizza i cookie
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza.
×
Universo Ipazia per un consapevole benessere
 x 

0

Dopo anni di lotta non ancora conclusa contro i grassi, è sempre più noto il ruolo deleterio dello zucchero nell’alimentazione occidentale.
Non solo e non tanto perché rappresenti di per sè un rischio ma per il fatto che letteralmente “ce lo nascondono ovunque”.
Siamo forti consumatori di zucchero senza esserne consapevoli e allo stesso modo rischiamo problemi metabolici quali ipertensioni, trigliceridi alti, insulino-resistenza fino a diabete e obesità.

 

Abbiamo parlato dello zucchero anche nel nostro articolo che trovi a questo link goo.gl/1jXgY
ma ora lo faremo affrontando anche altri aspetti.

Intanto chiariamo una cosa:
la pubblicità che per anni abbiamo subito relativa al FRUTTOSIO è stata un’inganno. Il fatto che questo zucchero venga estratto da scarti della frutta e non della barbabietola o canna da zucchero non cambia sostanzialmente le conseguenze che provoca nel nostro organismo.

Assumere fruttosio mangiando un frutto e quindi unitamente a vitamine, sali minerali e fibre, è certo molto meglio che assumerne uno o due cucchiaini direttamente in una bevanda, che è invece una “sparata” di insulina.

Il fruttosio è oggi largamente utilizzato dall’industria alimentare perché costa poco e rende molto. Lo troviamo anche in voci quali:
- sciroppo di glucosio
- sciroppo di mais
- zuccheri della frutta ecc,
e basta guardare con attenzione la lista ingredienti di ciò che compriamo per verificare che la voce degli zuccheri appare spessissimo tra le prime 3 (e come sai gli ingredienti sono indicati in ordine decrescente, dal più presente al meno).

Andrebbero assolutamente evitati gli alimenti che riportano lo zucchero tra i primi 3 componenti perché in questo modo arriviamo inconconsapevolmente ad assumere anche il 10% delle calorie quotidiane sotto forma di zucchero.
Non fa paura?!

E’ stato dimostrato che il Fruttosio è il principale responsabile dell’aumento dell’acido urico nel sangue, a sua volta via d’accesso ad insulino-resistenza, diabete, cardiopatie, obesità e diverse forme di tumore, problemi dai quali è affetto circa il 40% degli italiani.

Lo Zucchero INFIAMMA L’ORGANISMO e lo rende terreno fertile per tantissime patologie degenerative, alterando la flora batterica intestinale. invecchiando le cellule e anche la pelle, (quindi anche il nostro aspetto, che non è il più importante ma a noi interessa pure quello).

LA BELLA NOTIZIA
E’ sufficiente abbassare fortemente l’assunzione di zucchero per riportare i livelli metabolici alla normalità nel giro di poche settimane.

COSA FARE?

  • Intanto abituiamoci a non aggiungere zucchero alle bevande e agli alimenti (caffè, tè, macedonie, yogurt ecc). Ci si può abituare a tutto quindi gradatamente o meglio ancora velocemente togliamoci queste abitudini errate.
  • Scegliamo alimenti non trattati e ricorriamo al dolce naturale di un frutto che sarà certo più bilanciato e le cui fibre rallenteranno l’immissione dello zucchero nel flusso sanguigno
  • Se si ha proprio voglia di dolce realizzare qualche semplice ricetta casalinga con dosi salutari (vuoi una ricettina?)
  • Imparare a leggere le etichette anche se spesso è noioso. Non sarà tempo sprecato!

QUALCHE ESEMPIO DALLA DISPENSA

PISELLI confezionati al naturale.
Ingredienti:

  • piselli
  • acqua
  • zucchero
  • sale

LATTE DI SOIA (comprato senza controllare che fosse “senza zuccheri aggiunti”)

Ingredienti:

  • acqua
  • semi di soia
  • zucchero

Lo zucchero ha sul nostro cervello la capacità di farci provare un piacere immediato. E’ lo stesso effetto che hanno le droghe e che ci porta ad esagerare con l’assunzione e ad escluderla dal nostro controllo.

Quando si ha una disperata voglia di “qualcosa di dolce” stiamo cercando un appagamento, la compensazione di una sgradevolezza, di un senso di vuoto e il piacere immediato che ne ricaviamo ci calma (almeno per un po’) perché stimola insulina e dopamina.

Ricordiamo che i cibi “vuoti”, che non apportano nutrimento, possono appagare per breve periodo ma poi ci lasciano ad una situazione di “fame”, con il rischio di volerla di nuovo appagare in modo errato.

E’ un circolo vizioso nel quale ci siamo trovati incastrati ma dal quale possiamo uscire con un po’ di volontà, il cambio di alcune abitudini e la consapevolezza che a livello di salute si tratta di scelte molto importanti.

L’industria alimentare lavora da sempre su queste nostre debolezze ma oggi abbiamo consapevolezza e possiamo difenderci.

Cerchiamo l’appagamento in mille altre cose che la vita offre e riguardo al cibo mettiamoci un po’ di testa, senza ossessioni ma con equilibrio, cercando di capire quali necessità REALI abbiamo.

Siamo abituati ad iniziare la giornata con brioche del bar e latticini o caffè con zucchero, assumiamo altri caffè durante il giorno, poi la pasta o pane o tramezzino con farine bianche, il biscottino pomeridiano, il succo di frutta, il cioccolatino e tutto senza considerare lo zucchero NASCOSTO che come abbiamo visto rappresenta una percentuale enorme.

Perché non pensare ad un bel periodo di DETOX dallo zucchero?
Eliminando tutto quello che riusciamo ad individuare e mangiando un po’ di frutta fresca ogni giorno. Avremo poi modo di reintrodurre gradatamente carboidrati di qualità ma intanto avremo fatto una bella pulizia.

Qualsiasi intossicazione rallenta le funzioni vitali e la forza reattiva dell’organismo, provoca ritenzione idrica e cellulite, indebolisce la circolazione sanguigna e favorisce l’accumulo di grasso.

Insomma approfittiamo di una stagione che ci appaga già in tanti modi e proviamo a fare due settimane “sugar free” (intentendo anche i carboidrati soprattutto raffinati).

Potremmo sentirci più sgonfi, più lucidi mentalmente, digerire meglio e in base alle abitudini iniziali perdere un chiletto che avevamo in eccesso.

Se per fortuna non abbiamo il problema della sopravvivenza cerchiamo di essere grati VIVENDO al meglio, preservando la salute e cercando un consapevole benessere.

Universo Ipazia



Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità in merito al nostro Blog e per usufruire di coupon sconto e offerte esclusive riservate ai clienti di UniversoIpazia
Privacy e Termini di Utilizzo
Dietofarm S.p.a
Strada dell'Assenzio 11
Repubblica San Marino,
+39 0549 970137
http://www.universoipazia.it

 

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo di Universo Ipazia
Privacy e Termini di Utilizzo
Newsletter