Questo sito utilizza i cookie
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza.
×
Universo Ipazia per un consapevole benessere
 x 

0
Lo zucchero il dolce nemico della nostra salute

Si commette l’errore di premiare o coccolare i bambini con qualcosa di dolce e questa abitudine ci rimane anche da adulti.
Continuiamo ad associare allo zucchero il concetto di conforto e di benessere che abbiamo appreso sin da piccoli.


Dovremmo però rieducare il nostro palato e portarlo verso sapori semplici e verso il dolce naturale.
Sembra che due porzioni al giorno di frutta sarebbero sufficienti a soddisfare il nostro bisogno di zucchero mentre in realtà in Italia è stato calcolato un di consumo medio pro capite di 80 gr giornalieri. Un’enormità!

L’eccesso di zucchero favorisce picchi di insulina e una rapida produzione di radicali liberi, che porta ad una ossidazione e infiammazione cronica dell’organismo.
Quando mangiamo troppi zuccheri si alza la glicemia nel sangue, il pancreas produce più insulina (l’ormone che regola il metabolismo del glucosio) portandolo dal sangue alle cellule, dove viene usato come energia immediata.

Il surplus viene in parte trasformato in glicogeno e immagazzinato nel fegato e nei muscoli come riserva e il resto in trigliceridi, che si depositano nel tessuto adiposo e nel fegato, compromettendone a lungo andare il funzionamento.
Le cellule continuamente stimolate dall’insulina, diventano resistenti e la glicemia aumenta con rischio di diabete.

Gli zuccheri convertiti in grassi poi con il tempo si depositano anche nelle arterie.
Tutte le cellule si nutrono di zucchero ma le più golose sono le cellule tumorali.
Attenzione allora a non creare per loro terreno fertile alla proliferazione, tipico in un organismo intossicato.
Allora che fare?
Preferire zuccheri complessi come i carboidrati integrali (pane, pasta, cereali) che vengono assimilati lentamente senza creare picchi di insulina, cercare di scovare ed evitare lo “zucchero nascosto” in yogurt, merendine e snack ed abituarci ad evitare di zuccherare le bevande come thè e caffè (gradatamente si può fare…).

Anche lo zucchero contenuto nella frutta (fruttosio) è uno zucchero semplice che se assunto in eccesso viene assimilato dal fegato sotto forma di grasso.
Gli zuccheri di frutta o un po’ di marmellata vanno benissimo al mattino per fornirci le energie per la giornata ma poi andrebbero diminuiti per poi evitarli di sera.

Ovviamente le considerazioni saranno diverse tra chi vive una vita sedentaria e chi è sempre in movimento o pratica molto sport.
In fin dei conti lo zucchero è carburante e una macchina che corre veloce ne utilizza ovviamente di più.
Lasciamo andare gradualmente le vecchie abitudini, impariamo ad apprezzare i sapori semplici e periodicamente ripuliamo l’organismo e in particolare il fegato con una dieta leggera e con prodotti naturali dall’effetto detossicante.
Quindi godiamoci pure un gelato o un dessert ogni tanto ma meglio cercare la “coccola” quotidiana in un sorriso o in un abbraccio….



Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità in merito al nostro Blog e per usufruire di coupon sconto e offerte esclusive riservate ai clienti di UniversoIpazia
Privacy e Termini di Utilizzo
Dietofarm S.p.a
Strada dell'Assenzio 11
Repubblica San Marino,
+39 0549 970137
http://www.universoipazia.it

 

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo di Universo Ipazia
Privacy e Termini di Utilizzo
Newsletter