Questo sito utilizza i cookie
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza.
×
Universo Ipazia per un consapevole benessere
 x 

0
assunzione di acqua

Sembra che molte donne non amino bere acqua e lo facciano solo quando sentono forte lo stimolo della sete.
In questi casi però si tratta di un vero e proprio segnale d’allarme dell’organismo, che andrebbe invece prevenuto o perlomeno colto sul nascere, cosa che spesso non accade.
La scarsa assunzione di acqua però può portare a forme di disidratazione delle quali non ci rendiamo conto ma che vanno a minare la salute dei nostri organi e la loro funzionalità.

Ovviamente l’assunzione di acqua deve aumentare nei casi di esposizione al calore, sforzo fisico, vomito o diarrea, frequentazione di ambienti con aria secca ma anche per i bambini e gli anziani, che hanno una minore percezione della sete.
Dobbiamo anche tener conto che traspiriamo senza accorgercene, non solo mentre sudiamo. Il semplice atto di respirare favorisce la traspirazione, che è indispensabile alla nostra sopravvivenza.
Se il nostro corpo è costituito da circa il 60% di acqua significa che diminuirne fortemente l’assunzione comporta squilibri ed effetti secondari.

Vediamo quali:

  • PELLE - la disidratazione renderà la pelle secca e sensibile, predisposta a rughe e invecchiamento.
  • RENI - saranno costretti a trattenere più liquidi e quindi più scorie, aumentando il rischio di cistiti, calcoli renali e infezioni dell’apparato urinario.
  • CUORE - diminuisce la quantità di sangue in circolo e il cuore dovrà lavorare di più e più velocemente per garantire il raggiungimento delle estremità e nei casi più gravi si avranno pressione bassa e rischio di collassi.
  • CERVELLO - si possono avere difficoltà di concentrazione, stanchezza e mal di testa.

Ma anche gli occhi, i polmoni e i muscoli, come tutti gli organi, hanno bisogno di acqua.
Nei casi in cui si preveda attività fisica che favorirà un’intensa traspirazione , meglio bere un pò PRIMA dell’allenamento, un pò durante e subito dopo, senza attendere di sentire sete.
D’estate o in caso di sforzo intenso meglio integrare con magnesio e potassio, evitando bevande energetiche ricche di carboidrati o succhi di frutta industriali.

Cerchiamo allora di abituarci gradualmente ad assumere i famosi due litri d’acqua, in parte anche attraverso thè leggeri e tisane (senza zucchero però!).
Oltre a garantirci giusta idratazione per un benessere generale, avremo una migliore circolazione sanguigna con conseguente migliore attività cerebrale, maggiore eliminazione delle scorie e gambe più leggere, diminuendo ritenzione idrica e pelle dall’aspetto asfittico.

A molte sembrerà difficile ma come sempre si tratta di una questione di abitudine.
Tieni bottiglia o thermos a portata di mano, inizia gradatamente e tempo qualche giorno vedrai che diventerà un meccanismo automatico e sentirai più spesso la voglia di bere.

Provato e garantito!



Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità in merito al nostro Blog e per usufruire di coupon sconto e offerte esclusive riservate ai clienti di UniversoIpazia
Privacy e Termini di Utilizzo
Dietofarm S.p.a
Strada dell'Assenzio 11
Repubblica San Marino,
+39 0549 970137
http://www.universoipazia.it

 

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo di Universo Ipazia
Privacy e Termini di Utilizzo
Newsletter